Med 2015, quando il dialogo si costruisce nel Mare Nostrum

Venerdì 4 dicembre, alle ore 11.00, alla Farnesina, il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale,Paolo Gentiloni, e il Vice Presidente Esecutivo e Direttore  dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), Paolo Magri, presenteranno alla stampa la Conferenza MED 2015 – Mediterranean Dialogues, che il Ministero degli Affari Esteri  e della Cooperazione Internazionale e l’ISPI promuovono a Roma dal 10 al 12 dicembre prossimi.

L’obiettivo della Conferenza MED 2015 “Beyond Turmoil, a positive Agenda” è quello di fornire le basi per una nuova agenda per il Mediterraneo affinché la Regione cessi di essere percepita solo come sinonimo di crisi, pericolo e instabilità, ma torni ad essere teatro di opportunità.

La Conferenza si concentrerà quindi sulle attuali sfide e trasformazioni dello scenario Mediterraneo diventato l’epicentro del disordine internazionale. La priorità resta la sconfitta di Daesh e dell’estremismo violento, ma è necessario andare oltre il caos attuale e immaginare un nuovo ordine regionale costruito attraverso la diplomazia, il partenariato, la governance e il co-sviluppo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s