Premio Mario Gallo, Antonio Monda a Cosenza per il nuovo romanzo

Antonio Monda“Conversazioni Americane, incontro con Antonio Monda”. Parte con quest’anteprima davvero prestigiosa la decima edizione del Premio Mario Gallo,importante manifestazione cinematografica organizzata dalla Cineteca della Calabria e sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Venerdi 20 maggio 2016, nella suggestiva cornice della Sala “M. Quintieri” del Teatro Rendano di Cosenza – in collaborazione con la Libreria Mondadori – Eugenio Attanasio, Mariarosaria Donato e Pino Sassano dialogheranno con il Direttore Artistico della Festa del Cinema di Roma. Si parlerà di Cinema e di Letteratura, de L’indegno, l’ultimo romanzo di Monda e la Cineteca gli conferirà il Premio Mario Gallo per la sua attività di promozione del cinema italiano negli Stati Uniti.

Giornalista, critico cinematografico e letterario, autore di numerosi saggi e romanzi Antonio Monda insegna cinema alla Tisch School of the Arts della New York University, vive da più di 20 anni a New York dove è animatore di importanti eventi culturali ed ha contribuito a far conoscere il cinema italiano più recente grazie soprattutto al festival Open Roads che ormai da 14 anni, porta al Lincoln Center il meglio della produzione cinematografica italiana dell’anno, con una grande attenzione ai giovani e ai talenti emergenti. Dopo Cecilia Mangini, Marco Leto, recentemente scomparso, Marco Tullio Giordana, Gianni Amelio, Luigi Di Gianni, Daniele Vicari, Nicola Badalucco, Luciano Tovoli, Angelo Barbagallo, Gianluca Arcopinto, Davide Manuli, il Premio Mario Gallo, apre dunque, un’importante edizione – la decima, appunto – premiando un notevole talento italiano distintosi per il suo rilevante contributo al cinema inteso come forma d’arte, nel solco del lavoro di Mario Gallo, produttore di Luchino Visconti, Florestano Vancini, Nanni Moretti.

La manifestazione cinematografica calabrese è intitolata a Mario Gallo, documentarista, critico cinematografico, sceneggiatore, saggista, e soprattutto produttore capace di offrire mezzi e spazio necessari al potenziale creativo di autori tra i più significativi di una stagione fondamentale del cinema italiano. Nato a Rovito in provincia di Cosenza nel 1924, è a Roma già dal 1946 dove attraversa, da protagonista, gli anni della ricostruzione, quelli più intensi da un punto di vista storico, politico e culturale per il nostro paese: critico cinematografico per l’Avanti!, Presidente  dell’Italnoleggio Cinematografico, Presidente dell’Ente Autonomo Gestione Cinema (Cinecittà, Istituto Luce e Italnoleggio), produttore con la società Filmalpha di Morte a Venezia di Luchino Visconti, Le stagioni del nostro amore di Florestano Vancini, Bronte dello stesso Vancini, Cuore di cane di Alberto Lattuada, I vecchi e i giovani di Marco Leto, Il desertodei tartari di Valerio Zurlini, Ecce Bombo di Nanni Moretti, Maledetti vi ameròdi Marco Tullio Giordana.

Esperto di linguaggio audiovisivo, dopo l’intensa esperienza della produzione cinematografica, Mario Gallo si occupa in particolare della relazione tra regia e produzione, denunciando il condizionamento delle strategie di mercato sulla storia e sugli esiti del cinema italiano, l’influenza del duopolio televisivo che sottrae autonomia economica al cinema, nonché il complesso legame tra comunicazione e potere, anticipando così quegli stessi temi su cui ancora oggi discute il mondo culturale italiano.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s