XIX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a Paestum

paestumDa giovedì 27 a domenica 30 ottobre 2016 si svolgerà a Paestum la XIX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: l’area adiacente al Tempio di Cerere, il Museo Archeologico Nazionale e la Basilica Paleocristiana continueranno ad essere le suggestive location della Borsa.

Il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini interverrà giovedì 27 ottobre in occasione della Conferenza di apertura della XIX edizione e, a seguire, all’incontro “Un anno di gestione autonoma dei Musei Archeologici del Sud”.

Giovedì 27 ottobre presso il Museo Archeologico avrà luogo la Commissione degli Assessori al Turismo della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e, a seguire, la seduta pubblica congiunta della Commissione degli Assessori al Turismo e del Consiglio Federale ENIT.

Tre le conferenze, venerdì 28 ottobre, realizzate con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che patrocina la Borsa:

– “Archeologia e Paesaggio”

– “Le politiche europee per il turismo e il patrimonio culturale”, in occasione della quale si svolgerà la presentazione di “CULTURA CREA” del PON Cultura e Sviluppo FESR 2014/2020 del MiBACT

– “Pubblico e privato a sistema per la promozione e la valorizzazione delle destinazioni turistico-culturali”

Venerdì 28 ottobre si svolgerà la Conferenza “I Musei Archeologici del Mediterraneo per il dialogo interculturale” nell’ambito dell’evento #pernondimenticare il Museo del Bardo, 18 marzo 2015: dallo scorso anno, infatti, la Borsa vuole ricordare l’attentato al Museo di Tunisi perché ogni cittadino del mondo, al di là di appartenenze religiose o politiche, deve essere consapevole che il patrimonio culturale è un bene comune e rappresentazione di identità nazionale al servizio del dialogo interculturale.

“INTERNATIONAL ARCHAEOLOGICAL DISCOVERY AWARD”, IL PREMIO IN NOME DI KHALED AL-ASAAD

Venerdì 28 ottobre sarà consegnato l’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad” alla più significativa scoperta archeologica del 2015, alla presenza di Walid Asaad, figlio dell’archeologo di Palmira che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale. Le scoperte candidate alla vittoria del Premio, promosso dalla Borsa e da Archeo e assegnato in collaborazione con le testate internazionali media partner, sono: Francia – Tomba celtica a Lavau, Grecia – 22 relitti sottomarini nell’arcipelago di Fourni, Inghilterra – Monumento sotterraneo nei pressi di Stonehenge, Italia – Tomba etrusca a Città della Pieve, Palestina – Tombe della Necropoli di Khalet al-Jam’a.

LA PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA MONDIALE DEI CASCHI BLU DEL MARE

Venerdì 28 ottobre si svolgerà la Presentazione Ufficiale dei “Blue Helmets of the Sea”, una struttura pronta ad intervenire dovunque nel mondo per la ricerca e la tutela del patrimonio archeologico in mare.

GLI INCONTRI CON I PROTAGONISTI

Il grande pubblico potrà incontrare personalità del mondo culturale, importanti archeologi e noti divulgatori della TV: Syusy Blady, l’archeologo Zahi Hawass, Walid Asaad Ultimo Direttore delle Antichità e del Museo di Palmira e Mohamed Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira, Mario Tozzi, l’archeologo del National Geographic Fredrik Hiebert, Alberto Angela.

IL PREMIO “PAESTUM ARCHEOLOGIA”

Il Premio “Paestum Archeologia”, assegnato a coloro che contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale, sarà consegnato a: INRAP Institut National de Recherches Archéologiques Préventives – Francia, Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Stefano De Caro Direttore Generale ICCROM, Fredrik Hiebert Archeologo National Geographic, Alberto Angela.

GLI ARCHEOLOGI ITALIANI A PAESTUM PER UN COORDINAMENTO NAZIONALE DELLA PROFESSIONE

Sabato 29 ottobre avrà luogo l’incontro “Verso un coordinamento nazionale degli archeologi” con la partecipazione di Giuliano Volpe Presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici del MiBACT e delle Associazioni degli Archeologi.

ARCHEOVIRTUAL, IL FIORE ALL’OCCHIELLO DELLA BORSA

ArcheoVirtual, Mostra e Workshop dedicati all’archeologia virtuale, è la sezione realizzata in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR. Le tecnologie più avanzate incontrano il mondo dell’archeologia nell’emozionante galleria di ArcheoVirtual – quest’anno dedicata al tema del paesaggio – che permetterà ai visitatori, grazie alle originali produzioni interattive e virtuali, di essere catapultati nell’antichità e cimentarsi così in un viaggio nel tempo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s