Thesaurus, ecco chi sono i finalisti premiati tra i sassi di Matera

received_10206965687812755Il prossimo 12 novembre 2016 nel suggestivo Complesso Le Monacelle in via Riscatto, nella parte più antica del rione Sassi di Matera alle ore 15.00 avrà luogo la Cerimonia di Premiazione della quinta edizione del Premio Internazionale di Arti Letterarie “Thesaurus”.  La nota manifestazione culturale, a carattere itinerante, è organizzata e promossa dal Cenacolo Letterario Internazionale “Altre Voci”, sotto il patrocinio della Regione Basilicata, delle Province di Matera e Firenze, della Città di Matera, del Comune di Firenze e di Matera 2019 Capitale europea della cultura, con la collaborazione di Edizioni Helicon e Associazione culturale Cuori di Carta ed il sostegno di Primoforno e Danaide Resort.

Dopo i saluti di benvenuto del Presidente del Cenacolo Letterario Internazionale “Altre Voci” Rodolfo Vettorello, seguirà l’introduzione del famoso giornalista RAI Piero Badaloni.  La conduzione dell’evento sarà affidata alla giornalista Antonella Ciervo. Il Cenacolo Letterario “Altre Voci” è stato fondato nel 2011 da Antonio Colandrea poeta e scrittore, Carmelo Consoli poeta e scrittore, Marina Pratici critico letterario e giornalista, Rodolfo Vettorello poeta e scrittore ed insieme costituiscono il Consiglio direttivo.

Matera, splendida città dalle origini ancestrali, anche Capitale per la Cultura 2019, farà da cornice a questa atteso evento dedicato alla poesia ed alla narrativa emergente. Dopo il successo dell’edizione 2012, con più di mille opere in concorso e la cui premiazione si è svolta a Matera, alla quale sono seguite due edizioni concluse presso l’Isola di Albarella, sul delta del Po ed ancora la ricchissima edizione del 2015, il “Thesaurus”  quest’anno ritorna nella splendida città lucana, famosa nel mondo per i suoi Sassi – un paesaggio naturale – come sono stati definiti dall’Unesco, che li ha accolti nel Patrimonio mondiale dell’Umanità.

received_1066336456816771Cinque le sezioni, fra testi editi e inediti di poesia e narrativa, e qualificatissima la Giuria Tecnica, composta da: Benito Ciarlo, Carmelo Consoli, Antonio Colandrea, Deborah Coron, Maria Antonella D’Agostino, Maria Antonietta D’Onofrio, Don Basilio Gavazzeni, Rita Iacomino, Dario Marelli, Mina Rusconi, Alassandra Montemurro, Rossella Montemurro e Rodolfo Vettorello Presidente dell’organismo promotore dell’iniziativa.

Il Presidente Esecutivo di Giuria di questa edizione è Antonio Colandrea. Prestigiosi ed affermati ospiti d’onore interverranno con diversi contributi: oltre a Piero Badaloni,  Enrique Irazoqui, cittadino onorario di Matera che rilascerà una video-intervista, Dante Maffia, Francesco Tarantino e l’editrice Giannatelli. Consulente tecnico del premio Anna Montella. Ai vincitori verranno consegnati premi in danaro, targhe ed opere d’arte e artigianato realizzate dal Maestro Francesco Lomonaco e, per la sezione inediti, pubblicazione a cura della Casa editrice Helicon di Arezzo.

L’evento culturale si articolerà in varie fasi, a partire dalla mattinata di sabato. Infatti, dopo l’incontro fra giurati e concorrenti che si terrà alle ore 10.00, seguirà la Conferenza Stampa, presenziata dal giornalista Piero Badaloni; quindi, alle ore 11.00  la visita guidata de La Pecchiara di Don Pirro Groya, a cura dei giovani volontari del FAI, con trasferimento presso la chiesa rupestre dei Quattro Evangelisti.

received_10206965686652726Alle ore 12.15 un pranzo conviviale presso il ristorante il Basilico (Matera) e alle ore 15.00 avrà inizio la Cerimonia Premiativa presso Il Complesso Le Monacelle. La serata riserverà numerose sorprese e momenti di intrattenimento dedicati alle Muse delle Arti, con l’interpretazione di Mariella Braia del monologo E la luna bussò, tratto dal nuovo libro di racconti della scrittrice Anna Montella E guardo il mondo da un oblò (Edizioni Helicon).

Inoltre, come tributo e testimonianza storica della città di Matera, appena insignita della Medaglia d’Oro al Valore Civile , avrà luogo la rappresentazione teatrale Monito agli oppressori, incitamento agli oppressi, sceneggiatura originale di un gruppo di giovani materani: Nicola Lorusso, Francesco Moro, Nicola Olivieri, Paolo Perrone e Alessandro Venturo per la regia di Antonio Montemurro. La piéce rievoca i moti del 21 settembre 1943, che portarono alla liberazione della città dall’occupazione nazista.

La parte musicale sarà curata dal M° Vito Soranno. Foto, video ed interviste della giornalista Sabrina Colandrea e intervento scenografico di Parrblè Art-Eco di Paolo Scozzafava.  Anche quest’anno il Premio Internazionale di Arti Letterarie “Thesaurus” darà linfa alla cultura attraverso i contributi letterari dei suoi numerosi concorrenti, a conferma che l’arte della scrittura costituisce il miglior strumento di aggregazione e comunicazione sociale.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s