Il 1 maggio di Cimop: dedicato ai medici in guerra col covid e a quelli ancora senza contratto

Il 1 maggio di CIMOP, dedicato al personale sanitario “chiamato” al fronte per l’emergenza #COVID19 e ai medici della sanità privata ancora in attesa di un contratto equo.

La Confederazione Italiana Medici Ospedalità Privata, nel giorno della Festa dei Lavoratori, richiama con forza queste due contingenze, parallele e strategiche, in una fase caratterizzata da un lato dal calo della curva pandemica, ma dall’altro dalla conta dei danni umani, specie tra quei medici che hanno pagato con la vita la propria dedizione professionale.

“Nelle anime dell’Italia siano scolpite le immagini di quanti hanno dato tutto per soccorrere gli ammalati di Covid – osserva il Segretario Nazionale della CIMOP, dott.ssa Carmela De Rango – a loro va qualcosa in più che semplici medaglie o targhe commemorative: va la nostra riconoscenza, nel solco del giuramento di Ippocrate, che è stato stella cometa in giorni drammatici per i territori italiani colpiti da questa emergenza senza volto. Giusto dedicare il 1 maggio all’intera categoria sanitaria che si è prodigata senza tirare mai il fiato. Altrettanto doveroso però è richiamare istituzioni e parti sociali su un vero e proprio work crakoperato dalle parti datoriali.

A fronte di una ricerca di medici in tutto il mondo da parte della protezione civile, ben 45 aziende private mettono i medici a riposo in FIS o cassa integrazione, medici con un contratto scaduto da 11 anni e con una retribuzione bassissima. Una vergogna? Un insulto? Una prevaricazione? Ognuno la definisca come ritiene, ma mi auguro che il Ministro della Sanità e la Conferenza Stato-Regioni prendano atto di una tale condotta che andrebbe stigmatizzata con forza”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s