Si parla di Ue, migrazioni e made in Italy alla tre giorni di Jesolo

globa“La globalizzazione” è il titolo della quarta edizione della Scuola di Politica promossa dall’associazione Direzione Europa per il prossimo fine settimana a Jesolo a cui prenderà parte anche il Ctim e Prima di tutto Italiani. Tre giorni (dal 16 al 18 ottobre presso l’Hotel Serenella di Jesolo) per ragionare a voce alta di Europa, confini, policies, austerità e futuro del centrodestra italiano con un parterre qualificato di tecnici, analisti e giornalisti.

“Sarà lo spunto per fare chiarezza su temi scottanti e per fare domande scomode e inopportune – riflette uno degli organizzatori, il presidente di Direzione Europa Matteo Zanellato – il nostro obiettivo è rivolgerci ai ragazzi, stimolandoli, per far parlare in seguito le loro curiosità e istruirli così ad una cittadinanza veramente attiva”.

Nella prima giornata spazio alla globalizzazione con il vice sindaco di Jesolo Roberto Rugolotto; il consigliere comunale di Jesolo Christofer De Zotti per discutere di caduta del muro di Berlino e mondo globalizzato: le nuove sfide della politica. Relatori Matteo Zanellato, Presidente Direzione Europa e Rocco Sedona, Vicepresidente Direzione Europa. Sarà l’occasione per inquadrare alcune nozioni sul fenomeno della globalizzazione ed analizzare i cambiamenti intercorsi dopo la caduta del muro.

“Politica, istituzioni e crisi di legittimità” è invece il focus del secondo panel con relazioni dello storico Simone Paoli, docente all’Università degli Studi di Padova e di Francesco Di Ciommo, docente di Diritto Privato all’Università LUISS Guido Carli che animeranno un confronto sulla ridefinizione della democrazia partecipativa; un confronto sullo scollamento del corpo elettorale dalle istituzioni con l’obiettivo di fornire spunti di riflessione sui nuovi binari su cui si basa lo scontro politico.

La crisi economica greca al centro del terzo panel dal titolo “La Grecia più europea o l’Europa più greca? ” con Francesco De Palo, direttore di Mondogreco e corrispondente per la Grecia di Osservatorio Balcani Caucaso, autore di “Greco Eroe d’Europa” (Albeggi edizioni) e il Professor Diego Vecchiato, già docente dell’Università degli Studi di Padova. Un focus mirato sull’attuale crisi greca come specchio della situazione del sud Europa; sulla situazione politico economica europea con una particolare attenzione alle politiche di austerità e di rigore in prospettiva di un’Europa a due velocità: l’Europa del nord e del sud; e la compatibilità del concetto di sovranità nazionale con l’Europa unita.

Nel quarto panel spazio alla globalizzazione nella politica: “come si formano e come influiscono i sondaggi nella politica italiana” con Umberto Stentella, segretario Direzione Europa e il prof. Arnaldo Ferrari Nasi. Una panoramica sulle nozioni storiche sul ruolo dei sondaggi nella politica; su come si forma un sondaggio; e su come un sondaggio influenza l’opinione pubblica.

Il made in Italy nel mondo al centro del quinto Panel con il Dott. Antonio Schiro, Vice presidente Confindustria Serbia; il giornalista Francesco De Palo, direttore del magazine “Prima di tutto Italiani”; Elena Donazzan, Assessore regione Veneto al lavoro per una presentazione di Confindustria nei Balcani; una presentazione di due modelli di tutela del made in Italy nel mondo; lo sviluppo di un programma armonico per Direzione Europa sulla tematica della tutela del made in Italy nel mondo.

I fenomeni migratori protagonisti del penultimo panel con Luna Vergerio, Segretario Direzione Europa, moderatrice; On. Giorgio Conte, già deputato di FLI; Francesco Calzavara, consigliere regionale per riflettere sulle politiche dell’immigrazione europee: coesione sociale, territoriale ed identità nazionale; profughi, immigrati e il trattato di Dublino.

La chiusura della tre giorni sarà dedicata al dibattito sul futuro del centrodestra italiano: “Generazioni a confronto per un’area politica europeista, liberale e basata sulla coesione sociale” con Fabio Venturi, Presidente AGSM, Fare con Tosi; Roberto Menia, segretario CTIM; Alessandro Urzì, consigliere provinciale di Bolzano – lista l’Alto Adige nel cuore, Matteo Zanellato moderati da Francesco De Palo.
Un confronto tra esponenti politici per capire lo stato di salute del cosiddetto centrodestra italiano; esposizione delle idee di forma partito di Direzione Europa; e occasione per i giovani di Direzione Europa di confrontarsi con protagonisti della politica italiana.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s