Ospedalità privata, sul contratto trattative riaperte. Ma la Cimop avverte: senza garanzie, sarà sciopero

Aris e Aiop incontreranno la Cimop (Confederazione Italiana Medici Ospedalità Privata) il prossimo 14 novembre, dopo le numerose richieste di chiarimento sul tema del contratto. “Se il vertice sarà infruttuoso, non verrà disinnescato lo stato di agitazione da noi annunciato”.

Così il Segretario Nazionale della Cimop, dott.ssa Carmela De Rango che osserva: “La riapertura delle trattative è il passo auspicato, dal momento che le istanze dei medici operanti nella sanità privata sono ancora lontane dall’essere affrontate in modo risolutivo. Un tira e molla dequalificante per professionisti in attesa di un nuovo contratto che sani le disparità di quello attuale. La differenza ideale e formale tra medici che svolgono le medesime funzioni rappresenta una immotivata deminutio, che non ha motivo di rimanere tale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...