Tag Archives: isis

Il politicamente corretto che non sconfigge l’Isis

di Roberto Menia Come ha fatto ogni uomo giusto e libero, abbiamo pregato per Parigi e per le vittime innocenti della follia islamista. Attoniti, ci siamo chiesti cosa sia giusto dire. E cosa sia giusto fare. Se l’aggressione all’Occidente, alla nostre libertà, ai nostri costumi, alle nostre leggi, alla nostra tradizione, dovesse farci cambiare il nostro […]
Read More »

Gli stivali di Vladimir il russo e quella voglia di leadership

di Enzo Terzi Un passo avanti lo faremo quando cesseremo di confrontarci con un mondo ideale, le cui regole sono date dal diritto internazionale, in cui gli Stati non battono moneta ma la regolamentano in armonia, né sparano, perché siamo nell’era della globalizzazione in cui le frontiere non dividono ma affratellano. In cui gli  lavorano […]
Read More »

Parigi: vittime del terrorismo, accendiamo una candela

Questa sera, alle ore 22, accendiamo una candela su tutte le finestre delle nostre abitazioni come gesto di solidarietà per il popolo francese e come forma di condanna per il massacro avvenuto ieri a Parigi. Siamo tutti fratelli. Che brilli ovunque lo spirito di vita e non i macabri bagliori di morte!

Terrorismo in Tunisia, ma ora tocca anche all’Italia

di Ilaria Guidantoni Un attacco ai civili ovvero alla civiltà: è questo il salto doloroso della strage al Bardo del 18 marzo scorso, a due giorni, dalla festa dell’Indipendenza tunisina del 1956. Dalla caduta del regime di Ben ‘Alì, infatti, il 14 gennaio 2011, i due attentati politici e quelli militari dell’estate e dell’autunno scorso […]
Read More »

“De bello italico”, la vacatio della politica estera

di Enzo Terzi La popolazione italiana, emulando le prime parole del De Bello Gallico di Cesare (“Gallia est omnis divisa in partes tres….”), è anch’essa “omnis divisa in partes tres”. Da una parte la prosperosa casta dei maghi e degli indovini e con essi quella degli analisti. Dall’altro lato ci sono coloro che invece fanno, […]
Read More »

Come nasce “Je suis Charlie”, la sindrome che invade un Occidente preso dal selfie

di Enzo Terzi Solo una volta, dal giorno degli accadimenti, ho pubblicamente manifestato una opinione. L’ho fatto il giorno stesso quando, sull’onda emotiva dell’immediatezza ha iniziato a circolare, diffondendosi in maniera esponenziale, la scritta: “Je suis Charlie”. La mia manifesta solidarietà, volontariamente modificata, è stata: “Je suis contre qui tue Charlie”. Era ed è, oggi […]
Read More »

Strage di Charlie Hebdo e il glossario che non torna

di Roberto Menia Se le parole hanno un peso, e lo hanno bello grosso, allora nella vicenda gravissima dell’attacco contro il giornale satirico parigino Charlie Hebdo serve mettere un punto e iniziare a riflettere su commenti e tweet. Tutti sono intenti a dire, giustamente, che guai confondere musulmani con assassini islamisti. Verissimo, i due piani […]
Read More »