Finta passata italiana, Petti patteggia

Dopo un anno l’inchiesta che ha coinvolto il gruppo Petti, toccato dallo scandalo della finta passata Made in Italy e dal maxi sequestro, arriva il patteggiamento. Moltissime le confezioni di conserve già falsamente etichettate che erano state sequestrate nel 2021 nell’ambito di una delle più grandi frodi alimentari degli ultimi anni.

L’accusa rivolta al gruppo era di frode in commercio: secondo gli inquirenti il gruppo produceva una conserva derivante da una miscela di materia prima locale e pomodoro estero spacciandola per un prodotto toscano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...