Europa, elites e tanti dubbi: la lettera di Fumagalli

Caro Direttore,

Cosa sappiamo della Comunità Europea che ci vezzeggia ogni giorno attraverso direttive e normative, emanate in maniera industriale dalla Commissione Europea e inseriti o normati nelle nuove leggi tra i paesi membri? Non molto per chi non ha ne ha a che fare.

Nonostante i rappresentanti dei partiti dei governi europei siano presenti al Parlmento Europeo, nessuno ne dà infrmazione sul suo vero funzionamento.

Infatti chi conosce il sistema delle direttive UE e come funzionino? Sempre nessuno. Non è chiaro neanche la funzione del Parlamento stesso, visto che ogni direttiva viene emanata dalla Commissione Europea.

Chi di noi ha mai sentiamo parlare di ministri o sottoministri, o altre forme politiche dello stato UE? La risposta è sempre la stessa: nessuno. Ma di Commissari, invece si. Commissari eletti ogni 5 anni dal Parlamento Europeo, sempre impeccati e ben curati, proprio come il nostro premier Conte.

Nessuno si è mai chiesto quale giurisdizione ha la Comunità Europea? Nessuna. Infatti essa non è altro che l’espressione di vincoli economici, regolati dal trattato di Maastrict che è il pricncipale, e non solo.

Come è nata la Comunità Europea? A Roma nel 1957, per la precisione il 25 marzo. In quella data fu firmato il primo trattato CEE. Ma tutto iniziò nell’anno 1947, con il famoso trattato di Dunkerque per la reciproca difesa tra Gran Bretagna e Francia. Cosa è cambiato da allora? Tutto direi. Se qualcuno volesse rivedere i vecchi trattati e raffrontarli con gli ultimi ricami, bene si perderebbe nella confusione totale. Risulta difficile capire se quello firmato la prima volta a Roma ha la stessa visione di allora.

Molte, se non troppe le norme riscritte, utilizzando troppe parole, troppi articoli, troppo tutto, con la cattiveria di complicarci la vita.

La Commissione e non l’Europa chiede riforme tra i paesi membri e il mainstream lo sostiene. Ma perchè e con quali finalità? Semplice: per riformare la nostra sovranità a lacrime e sangue, distruggendo quel mondo vero e libero, nonostante le molte guerre e diversità di popoli, che era l’Europa dei popoli, con dei prcessi indegni di essere chiamate riforme.

I padri fondatori che con la loro firma nel 1957 misero le basi per un sistema di muto accordo economico e un più veloce rapporto intracomunitario, ora si rigirano nella tomba ogni volta che si mettono mano ai vecchi trattati o ne rifanno degli altri.

Siamo arrivati a normare la nostra vita quotidiana e il nostro lavoro cercando di eliminare ogni errore, creando un sistema infallibile. Ma è proprio così? Anche i PC sbagliano o si rompono, gli essere umani no?

Parliamo ad esempio delle direttive tipo: l’antireciclaggio e antiterrorismo, la legga dulla GDPR (conosciuta come privacy, in Italia) e la nuova direttiva sulla tutela degli informatori interni, sui rapporti di informazione tra gli stati, le banche ecc. Servono alla fine solo per creare un sistema di spionaggio interno alle società, ricrreando i famosi commissari di comunista memoria.

Il mondo occidentale ha da sempre combattuto il comunismo in tutto il mondo. Ebbene, questo virus è entrato nel sistema di comando, nelle nostre democrazie e ha distrutto la nostra libertà. Altro che il COVID19.

Questo virus è più infido, ha fatto molti più danni e morti tra la popolazione europea del COVID19 stesso. I Numeri? Sono sotto gli occhi di tutti, suicidi di imprenditori in Italia (ma non solo), dai bambini morti in Grecia (almemo 700 in 3 anni, leggete il libro di Fubini, che sia vero o no, è scritto), ai decessi nel sistema sanitario, in quanto in tutta Europa, non solo in Italia, la mala sanità pubblica è stata distrutta a favore del capitale, dai suicidi di persone che hanno perso il lavoro, senza parlare dei milioni di persone che hanno abbandonato il proprio paese, soprattutto dai paesi del sud europa e, sfruttati in altri paesi, che a loro volta li utilizzano per controllare la propria popolazione. Ma in che mondo viviamo?

I porti aperti nel Mediterraneo poi, e le rotte balcaniche, fanno migliaia di morti ogni anno. Ma soprattuto nessuno sa del fenomeno dei migranti poveri che scompaiono ogni anno, a migliaia. Ricordo quando ero segretario di una Associazione per uso dei fondi europei, lessi che in quell’anno erano scomparsi 50.000 bambaini in tutta Europa. Tutti dati che si trovano nei siti dell’Interpol, Unicef, ecc. Però intanto le destre sono quelle cattive, razziste e fasciste, naziste, l’uomo maschio bianco un violantatore e brutto barbone con la clava, e lo scrivono gli stessi bianchi europei ma intanto questa guerra, perchè di querra parliamo, continua, sostenuta dagli ultra liberali e dai mainstream super pagati dagli eletti (elites).

Altra cosa dobbiamo chiederci, come mai non si parla più del problema della vendita di organi? Come mai non vi è più richiesta di donazione di sangue?

Quando ero banbino mio padre andava ogni anno a donare il sangue, ricevette anche la medaglia d’argento, e ricordo le campagne per le donazioni. La sanità pubblica era ben controllata. Oggi giorno il sistema privato chi lo controlla? E di scandali se ne leggono. Potrei scrivere pagine intere.

Intanto sono le sinistre amiche dei più poveri, a sfruttarli non si disdegnano. Utlizzano in ogni parte del loro corpo e della loro anima per i loro fini.

Sentite il rappresentante del partito panafricano Mohamed Konare, in Europa. Stranamente nessuno lo interpella tra i mainstream. Konare si è scagliato più volte contro l’attuale governo italiano e le sue politiche di nuovo schiavismo, prendendo le sue parole, non contro quello precedente dove sostenava la linea salviniana. Si è scagliato contro la UE e il Vaticano, che non dicono la verità su quello che sta accadendo in Africa.

Il sistema è nel caos totale. Altro che riforme. I dl in italia sono figlie di questo caos, anche i più esperti non riescono a capirci più niente. A cosa servono gli stati generali, se l’Italia ha un parlamento sovrano? Molti se lo sono chiesto, ma di risposte come al solito da questo governo non arrivano.

Quese persone e i loro partiti nel governo altro non sono che vili traditori della patria, e non lo dico io, ma lo si vede ogni giorno. Accusano Salvini di aver chiesto i pieni poteri, ma i pieni poteri se li sono presi loro. Guardate Gualtieri, ha addirittura i super poteri consegnati dal grande Fratello Conte e nessuno dei ben pensanti scende in piazza, neanche il mainsteam così attento alla democrazia.

Neanche durante la dittaura del ventennio, Mussolini aveva tanto potere, leggete bene la stroia e tutto vi sarà chiaro. Qualcuno alla fine dovrà pare per tutto questo.

Ettore Fumagalli

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s