Tag Archives: italia

Contro la guerra del pensiero unico: ecco perché l’Italia deve reagire

Di Edoardo Fumagalli Dopo la prima e seconda guerra mondiale, l’Italia è di nuovo in guerra, ma questa volta le armi sono più subdole delle armi che fecero milioni di morti tra la nostra popolazione. Questa guerra è una guerra dove le linee tra i contendenti non sono ben delineate, dove gli “appostamenti” di guerra, […]
Read More »

Non solo senza lavoro, ma anche senza futuro in Libia

di Francesco De Palo Non ci sono solo le nefaste conseguenze sanitarie ed economiche del Covid ad impattare sull’Italia. Ma gli interrogativi che la liberazione della cooperante Silvia Romano, per il tramite della Turchia, e gli interessi cinesi sui nostri asset, portano in grembo, soprattutto su due dossier strategici per lo Stivale come Libia e […]
Read More »

La palude politica e la crisi strutturale dell’Italia

Di Francesco De Palo Un paese serio difronte ad una crisi industriale senza precedenti (Alitalia, Air Italy, Ilva tanto per citare i casi più gravi) avrebbe fatto fronte comune per avanzare soluzioni: armoniche, potabili ed efficaci. Invece la politica italiana sta offrendo una delle immagini più scadenti della sua storia. Il dibattito, pur significativo, sulla […]
Read More »

Cogenio, ecco come Enel si allarga alla Spagna

Il Gruppo Enel, attraverso la sua business line di servizi avanzati per il settore energetico Enel X, e il fondo europeo di investimenti1 Infracapital, tra i più importanti investitori in infrastrutture del Continente, hanno siglato un accordo per l’espansione di Cogenio, joint venture operante nella generazione distribuita e nell’efficienza energetica, tramite una nuova società attiva […]
Read More »

Sul nuovo numero: pensiamo (finalmente) in grande?

Pensiamo in grande? Così il nuovo numero di PrimadiTuttoItaliani, che dedica la sua prima pagina alla certezza che all’Italia non serve una visione da “secondo posto”. Tutt’altro. (Clicca qui per scaricarlo) C’è uno sgradevolissimo atteggiamento anti italiano in questa ultima fetta di anno, si legge nel fondino di apertura. Palazzo Chigi gioca a nascondere lo […]
Read More »

Cina, atlantismo e Via della Seta: tutti i dubbi sulle mosse del governo

di Paolo Falliro L’Adriatico sarà il terminale della nuova Via della Seta, dopo Cosco al Pireo? Da un lato l’Italia ha bisogno di acquirenti esteri del proprio debito pubblico, ma dall’altro è pur vero che se i cinesi diverranno un acquirente privilegiato si porrà allora il problema della nostra collocazione internazionale: il rischio dello schiacciamento […]
Read More »

Ecco come Enel cambia pelle (in Nord America)

Prende avvio il progetto di scissione parziale di Enel Green Power S.p.A. (“EGP”) che prevede l’assegnazione, in favore di Enel, delle partecipazioni totalitarie detenute da EGP in Enel Green Power North America, Inc. ed Enel Green Power Development North America, LLC, società attive nelle rinnovabili in Nord America, progetto approvato dagli organi di amministrazione di […]
Read More »

Italia e Canada: in tavola geografia, storia e culture

Di Claudio Antonelli Tra le caratteristiche identificanti i Quebecchesi come gruppo etnico distinto dal resto degli abitanti del Canada vi è il loro consumo di vino, che è nettamente superiore a quello degli “inglesi” Ho avuto modo di partecipare presso l’Istituto Italiano di Cultura di Montréal, nel quadro di una pregevolissima presentazione culturale, agli assaggi […]
Read More »

Sul nuovo numero: e ora come cambia l’Ue?

Come cambia l’Ue? Questo il titolo di apertura del nuovo numero di PrimadiTuttoItaliani, che si concentra sul significato delle elezioni europee. (CLICCARE QUI PER SCARICARLO) “I sovranisti avanzano in Europa, ma non sfondano – si legge nel fondino di apertura – Quindi saranno all’opposizione del nuovo europarlamento, la cui grande coalizione Ppe-Pse necessita di essere […]
Read More »

Dopo l’Europa l’Italia: perché la destra può tornare grande

di Roberto Menia Abbiamo voluto attendere l’esito del voto europeo prima di uscire col nostro giornale. “Non cambierà nulla” dicevano alcuni, mentre altri promettevano grosse sorprese. Avevano ragione i secondi e per almeno quattro ragioni. L’Italia si è risvegliata “sovranista”, anche più di quanto si potesse immaginare: la somma dei voti della Lega e Fratelli […]
Read More »