Monthly Archives: December 2015

Addio “Crazy Krizia”: la rivoluzionaria con l’irriverenza dei grandi

Di Enrico Filotico ‘Crazy Krizia’, gli americani l’avevano ribattezzata così: non era facile per loro comprendere la sua moda, il problema sorgeva quando si rendevano conto che era impossibile non amarla però. Al secolo Maria Mandelli, per tutti Krizia, come la protagonista del dialogo di Platone caratterizzata, la nostra, dal vezzo della K perché le […]
Read More »

Sul nuovo numero: Caro 2016 ecco che Italia vorremmo

“Salute? Prosperità? Felicità? Facciamo un gioco: in questo Natale scriviamo una letterina in cui chiedere, per il nostro Paese, un anno migliore. Caro 2016…ecco che Italia vorremmo”. Apre così il nuovo numero del mensile Prima di Tutto Italiani, (scaricalo a questo link) mettendo l’accento su cinque punti, basilari, per consentire all’Italia di guardare all’anno nuovo […]
Read More »

Qui Faros: Conflitti di religioni, di culture e di civiltà

Di Claudio Antonelli Secondo una tesi fatta valere da un professore di Harvard, noi assistiamo oggi ad uno scontro non più tra ideologie, ma tra civiltà. Le ideologie planetarie sono crollate, dopo essere state alla base di sanguinosi conflitti e aver dato origine alla guerra fredda. L’utopia comunista è stata l’ultima a disintegrarsi. Al posto […]
Read More »

Dove andrà (a sbattere) la Turchia del sultano Erdogan?

Di Enzo Terzi E’ di pochi giorni fa l’ultimo scambio di messaggi con un’amica (della quale evito di divulgare i dati per ovvi motivi), fervente attivista dell’opposizione turca, residente a Izmir, la quale, nel contesto di uno scambio di idee circa i presunti nuovi contatti tra Turchia e Comunità Europea, molto seccamente ha ribadito che, […]
Read More »

Legge Del Rio, ecco perché è un’altra occasione sprecata

Di Matteo Zanellato La legge n.56 del 7 aprile 2014 sulle città metropolitane, meglio conosciuta come Legge Del Rio, può essere l’ennesima occasione sprecata dalla politica. La corsa alla metropolizzazione delle città, iniziata nel 2012 con il governo Monti, ha uno scopo preciso: ottenere i fondi europei della programmazione 2014-2020 destinati alle city regions e […]
Read More »

Polemicamente: salviamo l’extravergine, il nostro “petr-olio”

Di Francesco De Palo Una tac per valutare il tasso di extraverginità dell’olio italiano. Se l’è inventata un team dell’Università del Salento guidato dal prof. Fanizzi, dopo che per anni il silenzio era calato sulle truffe del prezioso oro nostrano apprezzato in tutto il mondo. Negli ultimi mesi tre inchieste della magistratura stanno indagando su […]
Read More »

La Tunisia a cinque anni dalla “scintilla” tra sogni, minacce e ruolo italiano

Di Ilaria Guidantoni* A cinque anni da quel 17 dicembre 2010 che avrebbe cambiato il Mediterraneo si può azzardare una riflessione, non tanto un bilancio, anche perché la rinnovata allerta rischia di confondere gli animi. Quella scintilla – il venditore ambulante, Mohamed Bouazizi che si dette fuoco, storia arcinota – racconta l’avvio di una rivolta […]
Read More »

Il Ttip? E’ a danno delle Pmi. E la qualità italiana ci perderà

Di Francesco De Palo “Per l’80% delle Pmi l’unico mercato possibile al momento è quello europeo. Inoltre le imprese europee che esportano negli Usa sono solo lo 0,8%. Per cui che questo trattato sia ad appannaggio delle Pmi è una cosa falsa che fa solo ridere”. Così Manuela Di Sisto, portavoce del movimento No Ttip […]
Read More »

Schengen, migranti e vecchie (cattive) euro abitudini

Di Roberto Menia Un’Europa a due velocità? Molteplici le volte in cui lo hanno certificato gli analisti a proposito di economia e politiche finanziarie, con l’Italia che quanto a consistenza del debito pubblico non può dirsi esente da rischi. Ma questa volta il tema non è relativo alla pecunia bensì al dossier migranti. La proposta, […]
Read More »

#maroliberi: “Oscuriamo i profili social contro l’arroganza dell’India”

Un gesto simbolico, ma carico di mille e più significati. Massimiliano Latorre ha oscurato il proprio profilo social contro l’arroganza dell’India e l’indifferenza del governo italiano. Per questa ragione anche Prima di Tutto Italiani diventa “nera” su twitter e facebook, ma non per una mera deriva internauta. Bensì perché, in un momento caratterizzato dagli affari […]
Read More »